~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Bouquet propiziatorio

Coppia di sposi con bouquet di fiori, 1940 circa - elaborazione ©Fototeca Gilardi

Ecco arrivato maggio, il mese dei matrimoni con il loro corredo di tradizioni da rispettare o da infrangere. Quella del bouquet da sposa è, tra le mille indicazioni e prescrizioni per un matrimonio perfetto, una delle più antiche usanze nuziali.
I fiori sono sempre stati il prediletto ornamento femminile (e, in alcuni tempi e luoghi, anche maschile) quindi va da sé che in un’occasione come quella delle nozze, abbiano Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 02-05-2018

Cartoline reali

Nascita erede al trono Italia 1904, francobolli con effige di reali, Elaborazione ©Fototeca Gilardi

Alla famiglia reale inglese si è aggiunto un altro membro: il terzogenito del principe William. Come da tradizione un banditore vestito in abiti settecenteschi  ha proclamato a gran voce la notizia della nascita del principino suonando una campana per richiamare l’attenzione del popolo. È curioso come gli inglesi siano affezionati a certe tradizioni: i parrucconi dei magistrati, il tè delle cinque, il banditore pubblico.
Nelle prossime settimane anche noi, che inglesi non siamo, vedremo gli Windsor immortalati su tutte le copertine dei giornali e le loro foto impazzeranno sui social.
Non si capisce se sia la gente comune che vuole Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 26-04-2018

ZOOdiaco – Ariete

ZOOdiaco: Ariete. Francobollo delle Poste di San Marino e fotografia 1910 circa - elaborazione ©Fototeca Gilardi

Il termine Zodiaco si fa derivare da due parole greche, una delle quali è certa: ζῷον (zoon) “animale”, mentre sulla seconda ci sono dubbi: alcuni dicono sia κύκλος (kyklos) “circolo” (da cui “cerchio degli animali”), altri ὁδός (odòs) “strada” (da cui “percorso degli animali”). Non credo si possa escludere neppure il termine greco οίκος (oikos) “casa”, ad indicare la successione delle “dimore degli animali”, che 8 volte su 12 evocano la fauna terrestre.
Ma lo Zodiaco può dirci sotto che Segno (temperamento) ricadono altri animali?
Ad esempio i gatti, i canarini, le lucertole, a che Segno si possono associare?
Su questo possiamo sbizzarrirci, non c’è molta letteratura in merito e per una volta Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 19-04-2018

I doni della selva oscura

bosco e tavole di piante officinali spontanee, stampe antiche; elaborazione ©Fototeca Gilardi

Per il contadino medievale, che spesso viveva in misere condizioni, la ricchezza poteva essere nascosta ovunque. Una fonte inesauribile di risorse ad un costo relativamente basso era costituita per lui dai boschi e dalle foreste, territori in cui non veniva permessa l’agricoltura e che spesso restavano a disposizione di tutti, secondo una tradizione mutuata in Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 11-04-2018

Aria di sagre e feste patronali

 Processione religiosa,  Fotografia di Ando Gilardi, Albano di Lucania, 1957 ©FototecaGilardi

Non si può negare che l’Illuminismo abbia dato una svolta alla storia occidentale, eppure ci sono eventi che nessuna rivoluzione razionalista degli ultimi secoli è riuscita a sradicare: le feste patronali, che soprattutto nella bella stagione diventano occasione di sagre, giochi, balli e spettacoli che attirano turisti da tutto il mondo.
In gran parte d’Europa ogni città e paesino, da secoli, ha in calendario una Festa dedicata al Patrono locale (spesso coincidente con antichi rituali in onore di divinità pre-cristiane) che ferma la vita cittadina, in modo più o meno vistoso. Si va dalla semplice chiusura delle scuole e delle attività economiche, fino alle celebrazioni con fuochi d’artificio e processioni folcloristiche. E non manca mai un cibo particolare, generalmente dolce e con una Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 05-04-2018

Easter e la lepre

Buona Pasqua! immagini augurali XIX e XX secolo,  elaborazione ©Fototeca Gilardi

Da quale tana della storia salta fuori il coniglietto di Pasqua?
La contaminazione culturale da parte statunitense ha aggiunto ai nostri simboli zoomorfi della rinascita (agnelli, colombe e pulcini) anche il piccolo batuffoloso coniglietto, che occhieggia qui e là tra le montagne di uova di cioccolata.
In realtà quello che per noi è oggi un coniglio, in origine era una Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 28-03-2018

L’arte di creare un sogno

Teatro alla Scala, Milano - veduta del palcoscenico dalla paltea, litografia 1890 elebaorazione ©Fototeca Gilardi

È notizia di lunedì la decisione della Scala di Milano di liberarsi di una quantità di vecchie scenografie e abiti teatrali per lasciare spazio al nuovo.
Immediata ci prende una stretta al cuore, pensando che il magnifico museo di uno dei più grandi teatri al mondo custodisce delle vere e proprie opere d’arte, ma che i depositi non potranno certo travasare tutto il loro materiale in questo tempio della memoria.
Ma cosa sarebbero stati un’Aida o un Parsifal, senza Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 21-03-2018

Stelle letterarie – Pesci

stelle letterarie: Pesci - elaborazione ©Fototeca Gilardi

Eccoci arrivati alla fine del ciclo zodiacale che si chiude in bellezza con il romantico segno dei Pesci.
L’aggettivo romantico non è scelto a caso: il periodo letterario del Romanticismo si può ben associare al terzo segno d’acqua (Victor Hugo, padre del Romanticismo francese è un Pesci), segno costantemente perso nel suo mondo fantastico, distratto, sognante, volubile e docile, ma pericolosamente incline alla tragedia. Lo sguardo amorevole o sofferente che il Pesci volge verso gli ultimi della terra è una costante delle sue opere.
Qui la poesia si fa lirica, il romanzo si apre al soprannaturale e il dramma si fa melodramma.
Nel segno dei Pesci troviamo un senso di fine delle cose, uno struggimento e una Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 14-03-2018

Madre, donna, donnaccia, santa

Gruppo di donne con fiasco, fotografia 1900 circa - ©Fototeca Gilardi

« Se cediamo, se gli diamo il minimo appiglio, non ci sarà più un mestiere che queste, con la loro ostinazione, non riusciranno a fare. Costruiranno navi, vorranno combattere per mare […]. Se poi si mettono a cavalcare, è la fine dei cavalieri. »

Per una volta vorrei che a celebrare l’8 marzo non fossero solo le lacrime per la triste condizione femminile nel mondo, ma delle risate che arrivano da un tempo molto lontano, un tempo (2400 anni fa) in cui un uomo decise di usare il suo genio e la sua posizione privilegiata a favore “dell’altra metà del cielo”.
Nell’Atene del V secolo a.C. abitata da pomposi capifamiglia dediti alla Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 08-03-2018

Il lento declino del cavallo di ferro

Locomotiva in stazione 1900 circa, ©Fototeca Gilardi

Le ferrovie nascono nell’Ottocento all’insegna della modernità e come simbolo del massimo progresso raggiungibile dall’uomo.
Sulla scia degli inglesi,  pionieri del treno (che nel 1825 realizzano la prima linea ferroviaria della storia) nel giro di pochi decenni tutto il mondo inizia a dotarsi di strade ferrate e convogli a vapore, innescando un circolo virtuoso che, con l’incremento della circolazione di merci e persone, porterà alla prosperità tutti i luoghi toccati dalla nuova “invenzione” .
Ognuno fa quello che può a seconda delle risorse, del territorio e della Leggi tutto »

Autore: stefania lucarelli
Postato il : 28-02-2018