~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Il funerale dell’ironia

17_41_06_settembre_17_BLG_©FototecaGilardi

Intorno al 1880 sui periodici inglesi apparve una pubblicità che molti avrebbero definito blasfema: Papa Leone XIII raffigurato con un’espressione gaudente e, in mano, una tazza di brodo fumante benedice una gigantesca acquasantiera piena di estratto di carne Bovril, sotto lo slogan “Two Infallibles Powers”: “Due infallibili poteri”. Chiara l’allusione al dogma dell’infallibilità papale proclamato solo un decennio prima da Pio IX, dogma che avrà divertito molto gli anglicani e che si prestava perfettamente, nella sua ingenuità e supponenza, a questo scopo.
Forse è solo ad una certa distanza temporale che possiamo cogliere la comicità di certi messaggi e apprezzarne l’ironia o il sarcasmo, per questo era tristemente prevedibile la sollevazione di scudi di chi, di fronte alla nuova pubblicità del Buondì Motta, sta ancora (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 06-09-2017

Non ci sono commenti


Mi vendo!

Tempestata dagli annunci digitali scelti dai motori di ricerca in base a quello che (credono) siano i miei gusti, inizio a rimpiangere la vecchia stampa dove era possibile trovare di tutto e annerire i denti alle modelle attribuendo parole scurrili agli attori svenevoli dei cioccolatini.
Certo la pubblicità è sempre esistita, ma nell’antichità c’era solo il pericolo di udire qualche banditore che girava per la città a gridare proclami e ad annunciare l’arrivo dei mercanti nei porti o nelle piazze. Si trattava soprattutto di un importante servizio di informazione per gli abitanti.
Bisogna dire però che le insegne dei negozi  e delle attività commerciali esistevano già nell’Antica Roma e si sa che (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 13-06-2014

Non ci sono commenti


È Natale, fate i cattivi!

Fototeca Gilardi negozio

Si avvicina il Natale e anche in Fototeca Gilardi si possono cercare idee nuove per fare i regali:  se siete diversamente Babbi  o diversamente Befane troverete nel NEGOZIO i regali di Natale di nicchia più impopolari, cinici e pungenti che mai vi sareste figurati.   Gente d’immagine, persino durante le Feste mai abbassare la guardia, non possiamo rilassarci: tempi duri.   Seguite il pungitopo!!!

(Auguri!)

Autore: patrizia piccini Postato il : 23-12-2013

Non ci sono commenti


È nato prima l’uomo o la “donnina”?

Certamente non sarà la pubblicità a cambiare la visione sociale della donna, ma piuttosto saranno i costumi a cambiare la pubblicità.
Volgendo lo sguardo al passato però, è piuttosto sconfortante notare la continuità di prospettiva nel dipingere la donna con degli stereotipi mai cambiati negli ultimi due secoli, come notava di recente la presidentessa della Camera Laura Boldrini, suscitando polemiche a non finire.
Osservando le locandine storiche, soprattutto quando il target al quale si rivolgono è maschile, l’immagine più ricorrente  (allora come ora) è quella (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 02-10-2013

Non ci sono commenti


W la Mela!

Mela è “il” Frutto per eccellenza, racchiude in sé innumerevoli simboli storicamente espressi in letteratura, mitologia, teologia e continua a essere incessantemente usato in pubblicità e nella comunicazione contemporanea, basti pensare al celeberrimo marchio Apple e la sua mela morsicata. (altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 17-10-2011

Non ci sono commenti


Ingenuità

Tavernello Gesù

A proposito del saggio di Pasolini di cui prima dicevo: ho scritto anni fa un testo sulla pubblicità come ultima risorsa che ci resta per dare oggi un senso, una utilità sociale, all’Arte antica. (altro…)

Autore: ando gilardi Postato il : 18-01-2011

Non ci sono commenti