~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Il vizio dell’azzardo

gioco d'azzardo: strappo da pubblicità per un libretto di risparmio 1922, elaborazione ©Fototeca Gilardi

“Mangiato che ho, ritorno nell’hosteria: quivi è l’hoste, per l’ordinario, un beccaio, un mugnaio, due fornaciai. Con questi io m’ingaglioffo per tutto dì giuocando a cricca, a trich-trac, e poi dove nascono mille contese e infiniti dispetti di parole iniuriose; e il più delle volte si combatte un quattrino, e siamo sentiti non di manco gridare da San Casciano”
Così scriveva Niccolò Machiavelli all’amico Francesco Vettori nel dicembre del 1513, in piena rinascita delle arti, ma anche di un fenomeno che, rimasto in sordina per tutto il Medioevo, tra Quattrocento e Cinquecento torna a divertire, ma anche a devastare le vite umane: il gioco d’azzardo.
Illustre schiavo della pratica, Machiavelli non si faceva (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 06-06-2018

Non ci sono commenti


Training day_#HangarXFoTo

RICREAZIONE: GLI SCOLARI SI SCATENANO

Giovedì 31 maggio 2018, sarò con Elena Piccini alla SPABA – Società Piemontese di Archelogia e Belle Arti che ospita Training day_#HangarXFoTo: “Catalogo interiore del contemporaneo. Immagini, fonti, linguaggi”, giornata di studi, conversazioni & fotografia, a cura di Daniela Giordi. Una giornata in compagnia di professionisti della conservazione e della valorizzazione della fotografia, artisti, (altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 29-05-2018

Non ci sono commenti


Il tempo del lavoro, il tempo del riposo, il tempo del piacere

stampe che raffigurano i mesi nel XVI secolo, elaborazione ©Fototeca Gilardi

Il tempo del lavoro e quello del non-lavoro continuano a rubarsi spazio nel corso della storia.
E oggi che il lavoro scarseggia, paradossalmente è proprio il tempo del lavoro che occupa tutto, senza lasciarci altro che qualche ora notturna per attività che alla fine si riducono spesso ad un semplice oziare davanti ad uno schermo o, nella migliore delle ipotesi, a bere in un locale o fare sport in un ambiente chiuso, sempre che possediamo un reddito che ce lo permetta.
Per avere una cognizione di quanto il tempo della nostra vita si possa utilizzare in modo diverso da quello a cui (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 23-05-2018

Non ci sono commenti


Bouquet propiziatorio

Coppia di sposi con bouquet di fiori, 1940 circa - elaborazione ©Fototeca Gilardi

Ecco arrivato maggio, il mese dei matrimoni con il loro corredo di tradizioni da rispettare o da infrangere. Quella del bouquet da sposa è, tra le mille indicazioni e prescrizioni per un matrimonio perfetto, una delle più antiche usanze nuziali.
I fiori sono sempre stati il prediletto ornamento femminile (e, in alcuni tempi e luoghi, anche maschile) quindi va da sé che in un’occasione come quella delle nozze, abbiano (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 02-05-2018

Non ci sono commenti


Mostra Minima#1

mostra minima

Le pareti della Piccola Biblioteca Libera al quartiere Isola di Milano, da giovedì 19-04-2018, ospitano la prima Mostra Minima, il tema scelto in corrispondenza alla settimana del Salone del Mobile 2018, è “Interni & Quotidiano”. La mostra è composta di 12 schede per presentare 19 immagini scelte, corredate delle relative informazioni. In così poco spazio si percorrono le trasformazioni degli ambienti di vita della famiglia dell’uomo, a partire dalla camera da letto passando alla cucina e al soggiorno… un veloce excursus tra culture e secoli anche molto remoti fra loro: tre ambienti che spesso erano riassunti in uno solo, che tuttavia (altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 18-04-2018

Non ci sono commenti


I doni della selva oscura

bosco e tavole di piante officinali spontanee, stampe antiche; elaborazione ©Fototeca Gilardi

Per il contadino medievale, che spesso viveva in misere condizioni, la ricchezza poteva essere nascosta ovunque. Una fonte inesauribile di risorse ad un costo relativamente basso era costituita per lui dai boschi e dalle foreste, territori in cui non veniva permessa l’agricoltura e che spesso restavano a disposizione di tutti, secondo una tradizione mutuata in (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 11-04-2018

Non ci sono commenti


è tempo di …Primavera!

Velina per la protezione di limoni "la Primavera", elaborazione ©Fototeca Gilardi

La Primavera è arrivata, ma il gelo ancora non cala, è proprio vero che “una rondine non fa Primavera” al momento l’unica che vedo è solo in questa immagine e se ne avete avvistata una reale al volo, sicuramente ha cambiato idea e sarà tornata al tiepido nido in attesa di giornate più miti. Intanto cerchiamo curiosi in archivio e guardiamo insieme a voi un po’ di iconografia storica intorno all’argomento primaverile, quello che porta la stagione, i suoi riti, gli amori,  le raffigurazioni allegoriche.

Questa la didascalia dell’immagine:

CARTINA PER I LIMONI LA PRIMAVERA
ETICHETTE Velina per la protezione di limoni ‘La Primavera’ della Ortofrutticola Avolese dei F.lli Giangreco. Italia, 1995 circa.

Autore: elena piccini Postato il : 19-03-2018

Non ci sono commenti


Fornacalia: il farro, il forno, il fuoco

spighe di cereali da trattato di Johann Gessner XVIII secolo, elaborazione ©Fototeca Gilardi

È noto che la parola “farina” trae origine dal primo cereale utilizzato dall’uomo in campo alimentare: il farro (triticum moncoccum). Nell’Antica Roma il farro, alimento principale della dieta dei popoli italici, era oggetto di culto come gran parte dei prodotti (ed elementi) naturali che costituivano la base del sostentamento umano dei tempi. Il 17 febbraio in concomitanza con le Februaria (feste di purificazione dedicate alla dea Februa) e con (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 15-02-2018

Non ci sono commenti


è tempo di … San Valentino

San Valentino, cartolina postale augurale dei primi anni del 1900

San Valentino, in archivio tante immagini di varie epoche, luoghi e tecniche di stampa, illustrano questa festività dedicata all’amore. 

 

Autore: elena piccini Postato il : 14-02-2018

Non ci sono commenti


Ultime on-line: in fila per il pane

SECONDA GUERRA MONDIALE, IN CODA PER IL PANE

 

«II G.M. ITALIA una piccola folla in rassegnata attesa, la coda per il pane davanti ad un esercizio che distribuisce le razioni alle famiglie su presentazione delle tessere annonarie, Roma 1941.»

Tra le ultime inserite on-line questa fotografia: ancora per pochi anni si possono raccogliere testimonianze dirette di quei (altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 13-02-2018

Non ci sono commenti