~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Artemide Lucina

bambina seduta sulla luna e candele,  elaborazione ©Fototeca Gilardi

In molti luoghi la tradizione celebra oggi 13 dicembre, e non il 25, la Festa della luce, cioè l’arcaica invocazione al Sole, affinché torni a splendere vigoroso illuminando il mondo.
Come sappiamo in questo periodo dell’anno, le ore di luce toccano il loro punto più basso, per poi ritornare ad aumentare dopo il solstizio d’inverno e il pensiero magico degli antichi, nell’illusione di impadronirsi di questi ritmi naturali e di poterli (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 13-12-2017

Non ci sono commenti


Il filo rosso della vita

17_43_20_settembre_17_BLG_©FototecaGilardi

Esiste il Fato?
Quante delle nostre decisioni sono libere?
Siamo davvero arbitri del nostro destino?
Gli antichi ritenevano di no e ponevano la vita degli uomini in mano agli dei, in particolare ad una “trinità” di divinità femminili che i latini chiamavano Parche, i Greci Moire e i popoli nordici Norne.
Queste figure mitologiche erano la personificazione dell’ineluttabilità del destino e avevano una (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 21-09-2017

Non ci sono commenti


buon rientro dal milanese imbruttito

17_30_agosto_17_BLG_©FototecaGilardi

Anche quest’anno le vacanze sono passate in un lampo, bellissime parafrasando la massima da Milanese imbruttitola gita è bella quando dura poco” concludendo allora vi mando questa cartolina dedicata a chi per le vacanze magari parte adesso dopo aver sudato un mese e mentre noi rientriamo, godetevele e a presto!

Autore: elena piccini Postato il : 30-08-2017

Non ci sono commenti


Quanti modi di dire Luna

17_35_12_luglio_17_BLG_©FototecaGilardi

Gli scettici si burlerebbero di noi se affermassimo che la Luna influenza i tempi del parto o la crescita dei vegetali (o dei capelli). Pare che serie ricerche scientifiche abbiano escluso l’influenza del nostro satellite su questi fenomeni, ma se fossero state condotte come quelle volte a verificare l’infondatezza dell’astrologia , potremmo tranquillamente affermare che (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 12-07-2017

Non ci sono commenti


Formiche … della Madonna!

17_34_07_luglio_17_©FototecaGilardi_BLG

A volte il suono di alcune parole ci affascina. Ricordo ad esempio quando al liceo sentii per la prima volta la parola “Mirmìdoni”. Wow! Ma che parola è mirmìdoni? Il rombo di una marcia, un rotolare di ciottoli … ebbene i Mirmidoni erano i guerrieri al seguito di Achille, figlio di Peleo re di Ftia. Dovete sapere però che, a dispetto del suono roboante, mirmidone deriva dal greco myrmesformica.
Achille, il guerriero più potente e feroce della storia, e i suoi sudditi erano soprannominati “formiconi”!
Il mito narra infatti che Eaco, nonno di (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 07-07-2017

Non ci sono commenti


La passione del grano

passione_GRANO

Giovedì 29 giugno alle ore 18.00 inaugura La Passione del grano,
mostra del collettivo Wurmkos a cura di Marco Scotini.

La Passione del grano  30 giugno – 22 ottobre 2017
PAV Parco Arte Vivente, Torino

“Il progetto La Passione del Grano, che il gruppo Wurmkos ha pensato per il PAV, si ispira al mondo del lavoro contadino, legato ai riti e alla cultura popolare radicati nel territorio lucano.” …
…”Al PAV sarà presentato il film etnografico La Passione del Grano, girato nel 1960 dal documentarista politico italiano Lino Del Fra. I dieci minuti del documentario, da cui il progetto di Wurmkos prende il titolo, ci mostrano uno spaccato importante della vita rurale nel Sud Italia. In Lucania, nel periodo della mietitura (ancora negli anni ’60) si svolgeva un antico rituale contadino,…”

…”Le strutture vernacolari, realizzate con canne, giunchi di ulivo, su cui intrecciare le spighe con rafia naturale, faranno parte dell’installazione che verrà collocata nella corte del museo per offrire rifugio e ombra agli esseri viventi del parco. Quest’opera rimarrà esposta per tutta la durata della mostra, nella quale saranno esposti anche documenti di archivio della cultura contadina: oggetti, fotografie, testimonianze, insieme a opere appositamente create dal gruppo Wurmkos. Tra i fotografi figurano anche i nomi di Ando Gilardi e Franco Pinna che testimoniano le tappe storiche del lavoro di Ernesto De Martino.” …

30 giugno – 22 ottobre 2017
PAV Parco Arte Vivente, Torino

Centro sperimentale d’arte contemporanea
via Giordano Bruno 31, Torino
T. +39 011 3182235 – info@parcoartevivente.it

Autore: elena piccini Postato il : 29-06-2017

Non ci sono commenti


SOS rulli – il lotto B

20170612_dani-sil

… per chi ha letto il post precedente: continua la lavorazione e quindi il graduale rientro degli originali scansionati e condizionati da ABF (Atelier per i Beni Fotografici) in Fototeca Gilardi: il 12 giugno 2017 Daniela Giordi e Silvio Ortolani ci hanno restituito il Lotto B. Si tratta di (altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 15-06-2017

Non ci sono commenti


L’effetto spettatore

17_30_14_giugno_17_BLG

Quasi ogni giorno dobbiamo constatare quella che sembra una crescente indifferenza che affligge coloro che si trovano ad essere testimoni di atti di bullismo, di violenza domestica, di aggressioni per strada, di malori e incidenti che capitano a sconosciuti. I media cavalcano l’onda e strumentalizzano come sempre la paura per vendere più copie, o aumentare lo share e noi nel frattempo iniziamo a credere di vivere in un mondo alla deriva.
In realtà a me viene in mente subito una parabola evangelica, quella del buon Samaritano, unico ad intervenire per (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 14-06-2017

Non ci sono commenti


I rituali della nascita

Mostra

Da sempre il momento della nascita è considerato un evento sacro. In molte parti del mondo è tradizione piantare un albero quando nasce un bambino, una pianta che viene scelta in base alle caratteristiche desiderate per il neonato. Spesso tra le radici dell’albero viene seppellita la placenta (considerata come un “gemello” del piccolo) oppure il cordone ombelicale che il bimbo perde dopo alcuni giorni, così da legare uomo e pianta per sempre. Tra i Maori della Nuova Zelanda si usa ancora seppellire la (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 19-04-2017

Non ci sono commenti


La fabbrica delle mogli

17_15_22_marzo_17_BLG

Nuova toppata del servizio pubblico: alla voce stereotipi.
Secondo alcuni autori RAI (ex autori, ormai) ecco quale sarebbe la percezione popolare maschile sulle donne “slave”che (si insinua) verrebbero preferite alle italiane per i seguenti motivi:
1 – Sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo
2 – Sono sempre sexy. Niente tute ne’ pigiamoni
3 – Perdonano il tradimento
4 – Sono disposte a far comandare il loro uomo
5 – Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa
6 – Non frignano, non si appiccicano e non mettono il broncio

Come già successo per altre bieche uscite, purtroppo sempre più frequenti e spudorate, anche in questo caso l’indignazione popolare ha dato la misura di quanto una certa mentalità non sia poi così radicata o pronamente accettata. E a dirla tutta, queste “verità” altro non sarebbero che (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 22-03-2017

Non ci sono commenti