~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Codice Universale

17_32_26_giugno_17_BLG

Il 26 giugno 1974 in un supermarket di Troy, in Ohio, un mattiniero acquisto da pochi centesimi stava per passare alla storia. Da diverso tempo due ingegneri stavano cercando un modo per rendere più semplice il mestiere delle cassiere. Nel secondo dopoguerra, l’innata tendenza statunitense all’ipertrofia e all’espansione aveva contagiato anche (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 26-06-2017

Non ci sono commenti


Le lunghe torride trecce

17_31_21_giugno_17_BLG

Secondo un’antica fantasia popolare i capelli contengono una forza che nemmeno la morte sarebbe in grado di stroncare. Numerose leggende raccontano di una crescita dei capelli dopo la morte e sono molte anche le fiabe e i racconti mitologici in cui la forza di un personaggio è legata ai suoi capelli che, se tagliati, lo fanno morire o lo indeboliscono.
Il racconto più celebre è quello biblico di Sansone, personaggio che richiama la figura di Eracle. Nel libro dei Giudici si racconta che un angelo apparve alla madre di Sansone che cercava disperatamente un figlio, annunciando questa grazia divina, ma chiedendo che il piccolo venisse cresciuto come nazireo. Questa condizione comportava una (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 21-06-2017

Non ci sono commenti


SOS rulli – il lotto B

20170612_dani-sil

… per chi ha letto il post precedente: continua la lavorazione e quindi il graduale rientro degli originali scansionati e condizionati da ABF (Atelier per i Beni Fotografici) in Fototeca Gilardi: il 12 giugno 2017 Daniela Giordi e Silvio Ortolani ci hanno restituito il Lotto B. Si tratta di (altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 15-06-2017

Non ci sono commenti


L’effetto spettatore

17_30_14_giugno_17_BLG

Quasi ogni giorno dobbiamo constatare quella che sembra una crescente indifferenza che affligge coloro che si trovano ad essere testimoni di atti di bullismo, di violenza domestica, di aggressioni per strada, di malori e incidenti che capitano a sconosciuti. I media cavalcano l’onda e strumentalizzano come sempre la paura per vendere più copie, o aumentare lo share e noi nel frattempo iniziamo a credere di vivere in un mondo alla deriva.
In realtà a me viene in mente subito una parabola evangelica, quella del buon Samaritano, unico ad intervenire per (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 14-06-2017

Non ci sono commenti


Stelle letterarie – Gemelli

17_29_09_giugno_17_BLG

La rubrica astrologica quest’anno parla di letteratura. Attraverso i singoli post si capirà qual è lo stile di scrittura preferito da ogni Segno, l’argomento ideale, il genere più amato o i personaggi che incarnano meglio la personalità degli autori, ricordando sempre che in campo astrologico il segno “puro” teorico, non corrisponde mai ad individui realmente esistenti , molto più sfaccettati e compositi.

Difficile stabilire se il Gemelli sia più un appassionato lettore o un forsennato scrittore. Il Gemelli scrive tanto, tantissimo, ma il suo comodino ospita sempre 4 o 5 libri che vengono letti in contemporanea, alcuni per studio, altri per svago, altri ancora per curiosità o perché sono ai primi posti in classifica. Per lui il mondo delle parole è un luogo pieno di fascino, perché non è importante solo “cosa” si comunica, ma anche “come” lo si comunica. Non che gli sia indifferente il contenuto, ma (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 09-06-2017

Non ci sono commenti


SOS salvataggio rullini e 6×6

© ph. by Ando Gilardi/Fototeca Gilardi

Il fondo Ando Gilardi reporter, è uno dei settori più importanti della Fototeca, tuttavia è stato sempre tenuto separato dall’insieme di tutte le immagini e anzi dal suo autore, nonché fondatore della Fototeca, era stato deliberatamente dimenticato.  Il pensiero di Ando Gilardi sicuramente andava ai soggetti, ai quali secondo il suo noto aforisma «dopo che la vita aveva preso tutto, il fotografo (lui, in questo caso) prendeva

(altro…)

Autore: patrizia piccini Postato il : 08-06-2017

Non ci sono commenti


Maturati e maturandi

17_27_31_maggio_17_BLG

Nel recente passato diverse generazioni hanno ritenuto quasi una colpa essere (o sembrare) troppo maturi. Chi è stato adolescente in particolare negli anni Ottanta e Novanta è cresciuto in un mondo che esaltava l’eterna giovinezza dei corpi, ma anche dello spirito, un mondo che rappresentava la superficialità e la leggerezza come ideali di vita. L’unica “maturità” ammessa era (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 31-05-2017

Non ci sono commenti


Niente è impossibile

caravaggio_impossibile

Caravaggio, la mostra impossibile
dal 10 marzo al 2 luglio 2017
Castello degli Acaja e Museo Diocesano Fossano (Cuneo)

Segnaliamo con molta simpatia il progetto delle “mostre impossibili”, ideato da Renato Parascandolo con la direzione scientifica del prof. Ferdinando Bologna – autorevole collaboratore di Roberto Longhi – che come dice il comunicato stampa «nasce dalla considerazione che nell’epoca della riproducibilità digitale dell’opera d’arte l’utilizzo rigoroso e filologico delle riproduzioni rappresenta (altro…)

Autore: elena piccini Postato il : 24-05-2017

Non ci sono commenti


I Pirati, piratati

17_26_24_maggio_17_BLG

Una settimana fa, nel pieno dell’allarme “WannaCry” (l’attacco informatico che ha colpito tra gli altri anche molti ospedali britannici, l’Università Bicocca di Milano e il Ministero dell’Interno russo) abbiamo visto Jack Sparrow e i “Pirati dei Caraibi” rimanere ostaggio dei loro colleghi informatici che hanno chiesto un riscatto in bitcoin alla Disney per liberare il 5° episodio della saga, oggi in uscita nei cinema.
Per fortuna del colosso dei cartoons l’allarme è rientrato in un paio di giorni, ma subito dopo, altri pirati hanno lanciato (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il :

Non ci sono commenti


Abbuffate alla romana

17_25_17_maggio_17_BLG

Seneca e Plinio consideravano Apicio un eccentrico riccone dedito a sperperare tutto il suo patrimonio in ghiottonerie. Si narra infatti che Marco Gavio Apicio (25 a.C. – 37 d.C.) considerato il primo gastronomo d’Italia, vivesse in un lusso sfrenato e, con grande disappunto dei due intellettuali romani, spendesse ricchezze in trionfali pranzi e feste, ma accortosi di aver dilapidato tutti i suoi averi in gozzoviglie, si suicidò.
Tutti lo consideravano un tipo stravagante, capace di straordinarie idee per stupire i suoi commensali, ma è merito suo se (altro…)

Autore: stefania lucarelli Postato il : 17-05-2017

Non ci sono commenti