~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Previsioni astrologiche 2019 – Parte 1ª

Tag:, , , , , , ,

Previsioni astrologiche 2019 by Stefania Lucarelli 1 ° parte ©Fototeca Gilardi

Siete pronti per il balzo nell’ultimo degli “Anni Dieci”? Eccovi le previsioni astro-mitologiche 2019 per i primi 6 Segni.

ARIETE
Il mito scelto per simboleggiare la lezione da imparare nel 2019 è quello di Eracle, l’eroe solare, il semi-dio che il grande Zeus volle generare allungando una notte d’amore per tre giorni, fermando il Sole e con esso lo scorrere del tempo. Il forzuto eroe ebbe molti maestri: Castore gli insegnò l’uso delle armi, un figlio di Hermes lo istruì nel pugilato, Apollo nell’uso dell’arco e Lino, il cantore figlio del dio Apollo, fu il suo maestro dimusica e letteratura. Dopo mille imprese, tra cui le 12 celebri “fatiche”, venne finalmente accolto nell’Olimpo degli dei e posto a guardia della soglia.

Da anni voi arietini state macinando lavoro “come se non ci fosse un domani”. A testa bassa (come vi viene naturale) caricate le difficoltà con energia e a volte con furia. Nella vostra vita è successo di tutto. Quel che doveva cambiare è cambiato. Ebbene il 6 marzo il pianeta Urano, responsabile di ciò, uscirà dal vostro segno per passare in Toro, liberandovi dalla sensazione di dover sempre correre per realizzare ogni cosa immediatamente. Nel prossimo futuro le vostre fonti di guadagno si diversificheranno e voi dovrete capire quali sono le direzioni più opportune da imboccare in campo economico e cosa invece non è assolutamente il caso di intraprendere. Giove, dispensatore di ottimismo, benessere, denaro e serenità, è entrato da poco nel Sagittario, segno amico, e vi spinge ad uscire dai soliti ambienti che frequentate da una vita. Cercate di entrare in contatto con persone nuove e spostatevi come potete, dedicatevi a corsi o ad attività sportive all’aria aperta. Se non potete muovervi col corpo, fatelo con la testa: leggendo, studiando, spaziando, sperimentando, aprendo la vostra mente che, quando siete stressati, diventa ossessiva. Dai contatti con l’estero o con persone e luoghi lontani dal vostro quotidiano arriveranno quest’anno i maggiori vantaggi. Non siate troppo selettivi, cercate di non ergervi a maestri universali e non fissatevi sui vostri dogmi, anche perché le vostre idee sui massimi sistemi sono ancora confuse.
Plutone e Saturno sono ancora in fase di abbattimento e ricostruzione del vostro personale podio. Gli Ariete della 1ª decade stanno già rimettendo insieme i cocci e sembra che il risultato non sia poi così male. Certo è faticoso e questi tempi lunghi non sono in armonia con il vostro temperamento impulsivo e impaziente, ma i primi risultati si vedono. Voi Ariete della 2ª e 3ª decade invece combattete ancora con una sensazione di impotenza e con soggetti che, soprattutto quando si tratta di questioni professionali, sembrano una palla al piede o al contrario vi spronano nella direzione sbagliata o peggio ancora, si prendono i meriti del vostro lavoro. Presto Saturno saprà darvi l’autorevolezza e la freddezza necessarie ad allontanare chi vi danneggia. Siate consapevoli della vostra ambizione e cercate di imparare da Saturno che transita in Capricorno, un po’ di sano distacco.
Fino a metà febbraio avrete Marte alleato: dedicatevi a voi stessi e cercate di non coinvolgere troppo il partner nel turbinare di idee che ogni tanto vi rapisce. Tra maggio e giugno la famiglia desterà qualche preoccupazione o dovrete rimettere mano a questioni del passato, così come un po’ di tensioni di coppia si faranno sentire in autunno, ma potrete vivere una primavera piacevole e piena di incontri che vi trascineranno lontano da eventuali pensieri cupi. Anche l’estate sarà focosa, appassionata e foriera di gioia per quel che riguarda il settore dei figli e in generale l’espressione creativa, per voi tanto importante.

TORO
Il mito scelto per simboleggiare la lezione da imparare nel  2019 è quello di Dedalo il famoso fabbro che, con le sue invenzioni, risolse (e creò) non pochi problemi sull’isola di Creta. Con suo nipote Talo è ricordato per aver inventato vari strumenti, come la sega (ispirata ad un ”osso di pesce”), la ruota da vasaio e il compasso. È celebre anche per la costruzione del Labirinto di Cnosso, per l’invenzione della tecnica di fusione del bronzo “a cera persa” e per le sue bambole snodabili, tanto amate dalle figlie del re siciliano Cocalo.

Ormai lo sapete: l’evento top dell’anno è l’entrata definitiva di Urano nel vostro segno. Il pianeta Urano è associato alla tecnica e alle invenzioni. Se vi transita sopra, permette l’espressione delle vostre abilità manuali e grazie al suo aiuto acquistate la capacità di cogliere al volo le opportunità che la vita vi presenta. Passando lungo i 30° di un segno Urano parla del “presente”, mostra l’attimo fuggente, rende chiari quali sono i nostri vantaggi immediati. Quindi carissimi Toro, voi che sapete già benissimo come si dà valore alle cose, voi che rappresentate nello Zodiaco il mondo materiale e la soddisfazione dei bisogni primari, con Urano alleato vedrete aumentare ancora di più la vostra capacità economica e lavorativa, il vostro acume nelle faccende pratiche. Sarete in grado di accelerare i tempi delle vostre attività. Sarete meno teneri ed accomodanti, meno allineati con l’ambiente, perché ogni tanto Urano vi suggerirà una visione “capovolta” delle cose, dal momento che è il bastian contrario dello Zodiaco.
Da marzo inizierete a rendere concreti, attraverso azioni e parole, quei cambiamenti che sono maturati dentro di voi lo scorso anno e che vi trovano ormai fortemente insofferenti verso catene, legami, doveri e sorrisi di circostanza.
Plutone (l’energia creativa) e Saturno (la logica) sono dalla vostra parte. Transitando nel segno del Capricorno stimolano la vostra ambizione, vi mostrano mondi che prima avevate paura di prendere in considerazione. Sentite il bisogno e contemporaneamente il timore di abbandonare il vostro “recinto”, ma il mondo esterno vi chiama con voce sempre più forte. La vostra filosofia di vita sembra non essere più la stessa e vi chiedete come avete fatto a restare in certe situazioni così a lungo.
Giove vi sta suggerendo l’idea che qualcosa può essere abbandonato e che distaccarsi da luoghi e persone possa anche procurarvi benessere. Ogni tanto riuscite persino a sentire che potete fidarvi a condividere gli spazi con degli sconosciuti, oppure che il possesso di oggetti materiali, lungi dal darvi sicurezza, vi dà preoccupazione. State scoprendo un aspetto della vostra forza che non poggia su basi tangibili, ma su una solidità interiore, sull’accettazione di quei lati nascosti della vostra personalità e di quella altrui che avete sempre guardato malvolentieri. Nettuno sta lavorando sulla vostra capacità di vivere le relazioni e le collaborazioni con un maggiore grado di improvvisazione e di fantasia.
Tutto ciò vi donerà una grande sicurezza nel giro di pochi mesi.
Tra febbraio e marzo fate attenzione a non schiacciare troppo l’acceleratore, sia in senso figurato che in senso letterale e attenzione alle gaffes. A luglio sono previste questioni riguardanti l’abitazione e la famiglia, mentre a novembre si dovranno affrontare i nodi di una relazione finita o che sta dando problemi.
I periodi più favorevoli saranno quello tra maggio e giugno, che vedrà arricchirsi la vostra vita sociale, ed i mesi di settembre e ottobre molto positivi per chi ha (o cerca) figli o per chi desidera un amore “mordi e fuggi”.

GEMELLI
Il mito scelto per simboleggiare la lezione da imparare nel  2019 è quello di Orfeo. Figlio del re della Tracia Eagro e della musa della poesia epica, Calliope, Orfeo ricevette in dono dal dio Apollo il primo strumento a corde, la lira e le Muse gli insegnarono ad usarla. L’arte musicale di Orfeo era tale da incantare e smuovere uomini, animali, piante e persino sassi. Quando la sua amata Euridice morì, morsa da un serpente, Orfeo discese coraggiosamente nel Tartaro per riportarla sulla Terra. Con la sua musica incantò Caronte, Cerbero, placò le sofferenze dei dannati e mosse a pietà persino il cuore di Ade che acconsentì a restituirgli Euridice, ma a patto che non si girasse mai a guardarla finché non fossero usciti alla luce del Sole, altrimenti l’avrebbe persa.

Un intero anno con quell’allegrone di Giove in Sagittario, cioè nel segno opposto al vostro, non è ciò che definireste “il massimo”. Tuttavia va detto che almeno i “predicozzi” che vi arrivano dall’esterno non sono poi così pesanti come quelli del 2016, quando in Sagittario passava il vecchio barboso Saturno. Ora la questione è diversa: da una parte gli altri (il partner in particolare) vi rigenerano e vi fanno stare bene, ma dall’altra li trovate inspiegabilmente ottimisti, e la cosa vi irrita. La contemporanea presenza di Nettuno in Pesci concorre a creare quell’atmosfera fluida, non controllabile e in divenire, che a tratti non può che farvi mancare l’aria. Voi siete razionali e schematici, filtrate tutto attraverso la mente, siete lucidi e a tratti cinici, ma questo cielo invita a “credere”, ad affidarvi al destino, cosa che un Gemelli ritiene rischiosa e non adatta al proprio temperamento. La vostra impressione è di caos mentale. Eppure tutti dobbiamo integrare anche parzialmente questi valori, quindi il segreto è trovare a queste simbologie un piccolo spazio, anche se significa cedere il passo alle emozioni e al caso. O aprirsi al mondo spirituale.
Certamente in coppia potrete vivere momenti sereni e appaganti, anche costruttivi, magari con una piccola concessione ad attività culturali o viaggi fatti insieme, ma se uno dei due ha voglia di spaziare, mentre l’altro è statico, sono probabili frizioni. E se problemi di coppia covano da tempo, ecco che Giove li porrà sotto una lente d’ingrandimento per risolverli. Dal punto di vista della “direzione” da dare alla vostra vita, ecco, qui si deve essere totalmente flessibili per qualche tempo perché Nettuno che transita da anni nel settore che rappresenta la professione e l’autonomia, dice che la vostra maggiore dote in questo periodo dev’essere la capacità di adattamento. Lasciarsi andare alle onde, al caso, a ciò che vi viene proposto, senza puntare i piedi, vi porterà morbidamente e per vie imperscrutabili proprio dove avreste voluto arrivare. Ma se siete recalcitranti (e a marzo ne avrete la forte tentazione) , il “miracolo” farà fatica a compiersi. D’altronde anche Urano, Plutone e Saturno passeggiano in settori che hanno più a che vedere con l’introspezione che con la vita mondana. Voi siete degli esperti nell’esplorazione dell’inconscio, tuttavia il carico psichico è notevole. Dovrete elaborare dei distacchi, dei cambiamenti importanti e quella soffitta dove sono stati accumulate le questioni irrisolte andrà ripulita con l’aiuto di Urano, la Marie Kondo dello Zodiaco. Quest’anno sarà più facile liberarsi delle vecchie abitudini inconsce tanto dannose alla vostra vita quotidiana. Potrete sganciare una bella zavorra psichica e la cosa vi farà sentire più leggeri.
Avrete Marte positivo o in posizione neutrale per quasi tutto l’anno e questo è un grosso punto a vostro favore perché significa che l’energia fisica non vi mancherà e che, a parte un aprile conflittuale col partner e un settembre turbolento in famiglia, per il resto le forze potranno essere impiegate in più direzioni. Tra gennaio e febbraio tornerete a frequentare gli amici che per qualche ragione avete trascurato. Aspettatevi qualche muso lungo, ma tutto si risolverà. In primavera finalmente vi sentirete di nuovo padroni della situazione (magari con qualche insofferenza rispetto ai doveri) e l’estate potrebbe riportarvi le atmosfere frizzanti e leggere che amate tanto. Mentre fra ottobre e novembre sentirete rifiorire le idee, l’ottimismo, la carica vitale. Guardandovi indietro vi renderete conto che ciò che avete creato è davvero magnifico, avrete uno sguardo più equilibrato sul mondo, gli altri vi sembreranno meno retorici e sarete in grado di concludere l’anno con un sorriso.

CANCRO
Il mito scelto per simboleggiare la lezione da imparare nel  2019 è quello di Narciso, il bellissimo figlio della ninfa Liriope e del fiume Cefiso , accolto alla nascita da una profezia dell’indovino Tiresia: “Narciso vivrà fino a tarda età, purché non conosca mai se stesso”. Il suo carattere sdegnoso lo portò a disprezzare l’amore di tanti pretendenti (alcuni dei quali si diedero la morte per il dolore di essere stati crudelmente respinti). Narciso venne per questo punito dalla dea Artemide che lo indusse ad innamorarsi perdutamente del proprio riflesso nell’acqua.

Saturno (le responsabilità) e Plutone (il potere) continuano a pararsi davanti a voi cancerini. Se non l’aveste capito, tocca crescere e smettere sia di delegare che di fingere di non avere la forza necessaria a smuovere le montagne. L’avete. È esattamente nel luogo opposto rispetto a dove state guardando.
Sì, dentro di voi, non in quel partner su cui pensavate di contare, o nelle persone con cui interagite continuamente. Quello è solo uno specchio che vi dice cosa volete (o detestate) essere. La revisione profonda di sé, la distruzione delle menzogne e degli alibi dietro ai quali spesso ci si nasconde interessa ora la 3ª decade, mentre la 2ª sta prendendo in mano le redini della propria vita magari con un po’ di magone, convinta di aver perduto qualcosa di importante. Non è così. Plutone elimina ciò su cui non possiamo contare, per lasciarci nudi, o meglio soli con le nostre risorse più potenti, quelle che sicuramente potranno reggere in caso di impatto con le difficoltà.
Ma gioite! Urano, il signore dei cambiamenti e dei ribaltoni, ha finalmente smesso di incasinarvi l’esistenza, di mettervi in affanno e di rendere tutto precario. Aspettatevi qualche buona occasione lavorativa da parte di amici e conoscenti, impegnatevi ad uscire e conoscere … chiunque. Più sono strani e fuori dal solito giro meglio è. Bisogna cavalcare l’onda nettuniana che passa nel settore dei viaggi e degli studi, quindi aprirsi a nuove discipline, imparare a suonare, andarsene un mesetto in giro per mare, occuparsi di astrologia, yoga, spiritualità, frequentare persone diverse e fuori dagli schemi che possano insegnarci qualcosa. Va bene tutto. Giove passeggia nel sesto settore, questo fa sì che la vostra quotidianità appaia più serena e allegra del solito, ma avete bisogno di aprire una finestra sull’irrazionale, dovete acquisire nuove competenze e scegliere mete inusuali. Progettate credendo che tutto sia possibile, e lo sarà.
Quest’anno Mercurio (la comunicazione) vi favorisce con tre anelli di sosta nei segni d’acqua: a marzo affiancherà Nettuno in Pesci potenziando l’apertura mentale e la capacità di fare progetti bizzarri. In luglio, insieme a Marte si soffermerà nel vostro segno rendendovi un po’ più intraprendenti e brillanti, mentre a novembre dallo Scorpione (sempre complice la contemporanea presenza di Marte) favorirà la vostra vita sessuale e incrementerà la capacità realizzativa.
Fate attenzione da inizio anno a metà febbraio e tra ottobre e novembre, quando le responsabilità familiari e lavorative andranno in conflitto con la necessità di pensare a voi stessi o con richieste eccessive del partner.
Approfittate del mese di marzo e del periodo da fine agosto a i primi di ottobre per sfruttare i contatti acquisiti.

LEONE
Il mito scelto per simboleggiare la lezione da imparare nel  2019 è quello di Prometeo, il più intelligente e saggio dei Titani che, a differenza dei suoi fratelli, capì che non era saggio ribellarsi a Zeus e per questo venne risparmiato. Avendo appreso dalla dea Atena una quantità di preziose tecniche, dall’architettura all’astronomia, dalla matematica alla medicina, dall’arte dei metalli a quella della navigazione, decise di insegnarle ai mortali, suscitando l’ira divina. Per l’umanità rubò agli dei anche il fuoco che Zeus, offeso per delle offerte a lui non gradite, aveva sottratto agli uomini.

Protetti dal trigono di Giove in Sagittario che sostiene la vostra energia vitale e vi stimola dal punto di vista creativo ed erotico, prenderete abbastanza sportivamente l’entrata nel Toro da parte di Urano che a marzo inizierà la quadratura alla prima decade del segno. Urano, il pianeta degli eventi inaspettati, colui che ci permette di riconoscere e sfruttare le buone occasioni, si posiziona un po’ di traverso al vostro Sole, ma entra nel settore della realizzazione autonoma iniziando a mettere in dubbio tutto quello che sa di obsoleto e opprimente. Per diversi anni ha stimolato la ricerca di nuove attività e la nascita di progetti in svariati campi, ebbene ora è chiamato a metterli in pratica. Uno degli effetti principali del passaggio di Urano in Toro sarà per voi quello di impegnarvi totalmente nelle varie attività che avete messo in cantiere, senza permettervi di portarle a compimento subito. Ci penseranno però Saturno (la durata) e Plutone (il potenziale) che sanno bene come muoversi nel vostro quotidiano per programmare e porre delle solide basi a quelle attività che potranno avere un futuro.
La questione dell’autonomia, così importante per voi Leoni, sarà centrale nel corso di questi 12 mesi. Voi non sopportate di dipendere da nessuno e non amate le interferenze nella vostra vita, ma ci sono troppi pianeti nei segni di Terra per riuscire a fare fuoco e fiamme come vorreste. La famiglia richiederà molta attenzione e scalpiterete perché i vostri spazi, il vostro tempo, la vostra realizzazione personale qualche volta dovranno aspettare. Bisogna scendere a patti con la realtà di un’energia che va conservata e centellinata, senza esplosioni che danno fondo alle riserve, ma bisogna tener conto anche di una quotidianità che richiede un grosso investimento psicofisico che si può ripercuotere sulla salute, soprattutto perché, cosa strana per voi, troppo spesso vi si presentano pensieri relativi alla fine della vita non sempre sereni. E quando siete troppo giovani perché la questione abbia per voi il minimo interesse, resta di fondo una gran desiderio di abbandonare le vostre radici per esplorare il mondo e vedere cosa c’è al di là dei soliti confini. Colpa (o merito) di Nettuno, che passando nei Pesci crea dubbi e timori, ma anche curiosità per il mistero spronandovi a rischiare per acquisire consapevolezza.
Marte vi sarà alleato per buona parte dell’anno, sostenendo la vostra resistenza fisica. I periodi che richiedono maggiore cautela saranno quello da metà febbraio alla fine di marzo, quando anche Marte si troverà in Toro e aumenterà il tasso di impegni professionali e pubblici, e quello da metà novembre alla fine dell’anno che invece vede Marte e Mercurio alleati nel far esplodere questioni familiari. Per il resto dell’anno anche il pianeta rosso è dalla vostra parte e darà carburante via via nel corso dei mesi al vostro desiderio di muovervi e aggiornarvi, ma soprattutto alla socialità particolarmente favorita in primavera e autunno quando la vostra verve comunicativa risulterà più che mai convincente. Contate sul mese di luglio per riprendere il vostro usuale smalto e brillare da veri Leoni.

VERGINE
Il mito scelto per simboleggiare la lezione da imparare nel 2019 è quello di Ulisse, il cervello pensante dei condottieri Achei, l’eroe ingegnoso e astuto che fece vincere la guerra di Troia ai Greci per mezzo di un inganno. Il suo vero avversario era Poseidone, il dio del mare, che lo tormentò durante il ritorno a Itaca facendolo naufragare più e più volte tenendolo lontano da casa per anni. Protetto costantemente dalla saggia Atena, Ulisse aveva però due grossi difetti: cadeva facilmente in preda all’ira e non era capace di perdono.

Cari Vergine, con questo cielo che vi guarda bonario, se le cose non funzionano, o avete molti pianeti in Bilancia, oppure risentite troppo di questo Nettuno in opposizione dai Pesci che rende oltremodo confusi e inconcludenti i rapporti con l’esterno. Con il realizzativo Saturno e il potente Plutone nella casa dell’energia vitale avreste a disposizione un razzo supersonico per arrivare dove volete, ma forse è questo il problema: voi siete più che pronti, gli altri no. Nicchiano, rimandano, tentennano, svicolano, non rispondono, sono come un fumo inafferrabile. Sempre Nettuno il responsabile. I Vergine della 2ª decade (i più colpiti da questo senso di frustrazione) possono prendersela con il Signore del mutamento che vuole insegnarvi una lezione, quella della flessibilità e della metamorfosi.
Voi desiderate creare, fare, esplodere, vivere, ma persino il partner vi sembra più sfuggente del solito e pare non si renda conto di stare in un mondo dove esistono problemi concreti che necessitano di concrete soluzioni. Però è proprio lui in qualche caso, che potrebbe mostrarvi come navigare senza troppa angoscia in questo oceano in cui tutto cambia continuamente. Oppure è giunta l’ora di apportare cambiamenti profondi nella coppia, anche definitivi.
Voi siete notoriamente dei programmatori feroci, ma ora programmare non serve a nulla. Bisogna cambiare, subire una metamorfosi. L’energia potente che sentite di dover esprimere, va covata e affinata in attesa di tempi migliori. Per fortuna a marzo Urano, vostro alleato e signore del “fare”, passerà finalmente in aspetto favorevole di trigono dal Toro: vedrete improvvisamente concretizzarsi alcuni dei vostri progetti, ma attenzione Urano è precario, con lui le cose non durano per sempre. Saturno è colui che le rende stabili e Saturno è anch’esso favorevole, sostenuto dal signore del magma infero, Plutone. Troppa carne al fuoco cari Vergine! Sfoltite e riducete all’essenziale, così potrete andare a segno.
Giove in Sagittario nel settore che rappresenta la famiglia parla di momenti piacevoli in casa e di miglioramenti o denari spesi per l’abitazione. Per alcuni è possibile anche un aumento del carico familiare e altri sentiranno arrivare dalla famiglia anche un giudizio moralistico nei propri confronti. Purtroppo non siete persone da passarci sopra, soprattutto ora che l’angoscia di essere dei naufraghi vi pesa più che mai. La risposta è sempre quella: adattamento, flessibilità, fantasia e … perdono.
Perdono per gli altri, ma anche verso voi stessi che siete sempre i giudici più severi di fronte ai vostri “errori”.
Marzo vi vedrà finalmente toccati dal favore di Urano, ma fino ad aprile dovrete mordere il freno perché qualcosa vi àncora a terra e vi impedisce di spiccare il volo. Sarà necessario aspettare la seconda metà di maggio per vedere muoversi qualcosa e da lì in poi sarà quasi tutto in discesa: sfruttate i contatti trovati nel mese di giugno e, dalla fine di agosto ai primi di ottobre, sarete una macchina da guerra.
Sempre se avrete imparato la lezione di Nettuno.
© riproduzione riservata
Previsioni astrologiche 2019 – parte 2^

Autore: stefania lucarelli Postato il : 21-12-2018