~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Amici di Ando – cubismo e photoshoppismo

Tag:, , , ,

Illustrazione dal trattato: Arte nata dall'Arte, di Karl Eric Maison

Dieci anni fa tondi tondi Ando Gilardi, nel lontano 2007, inviava tramite mailing list ai suoi ‘Amici’ le riflessioni più che giornaliere che amava definire il suo ‘diario di laboratorio’. E noi ricominceremo a proporle qui nel blog; Ando allegava ai suoi messaggi alcune immagini sulle quali ragionava e noi le inseriremo nel post. Tutto ciò ha preceduto il suo ingresso in Facebook, che avvenne nel 2008, l’anno successivo. Non manterrò lo  stretto ordine cronologico, lui ha iniziato a gennaio e finito a dicembre: io sono partita da settembre… manterrò un filo logico di lettura.  In questa missiva Ando spara a zero sui curatori di musei e sui fotografi dilettanti (ma poi come vedrete nella prossima si pentirà di averlo fatto). In dieci anni molto è cambiato nel modo di curare mostre e musei, incredibilmente proprio nella direzione ipotizzata da Ando. Uno dei libri più letti e usati per le sue metafore è ‘Arte nata dall’arte’ di Karl Eric Maison, Garzanti 1963. La tavola con la quale inizia il suo discorso è tratta proprio da lì. La parola ad Ando:

 

«Settembre 1, 2007

Cari Amici, questa pagina è terribilmente importante! Andiamo svelti: un confronto fra un famoso capolavoro di Velazquez e un capolavoro del cubismo di Picasso (caricaturista) che tutte le opere cubiste di Pablo sono caricature di famosi capolavori: tutte! È chiaro? Poi uno mi chiede se frequento il sito ufficiale del Louvre ebbene tantissimo tantissimo e scelgo a caso quadri famosi e faccio col digitale quello che faceva Picasso cioè li modifico (all’infinito) e non ho meno merito perché uso un “mezzo” che non è quello del pennello e colori che i movimenti del mouse sono molto simili a quelli del pennello sulla tela e non c’è differenza culturale fra gli strumenti di Photoshop e i tubetti dei colori a olio che dentro c’è più storia scienza e chimica che negli strumenti credetemi i critici e gli storici che lo dicono sono sciocchi impagabili la differenza fra me e Picasso è solo storica io sono più avanti di lui e non certo per merito mio ma sono più avanti poi le mie opere sono meno belle? E andiamo non diciamo stupidate io posso fare 100 varianti in 5 minuti e per ragioni statistiche ce ne sono più belle e adesso continuo è una pagina importante quando dico che il Louvre è un cesso come tutti i musei intendo come enorme palazzo pieno di cadaveri appesi non come recipiente pieno di informazioni piacevoli per giocare all’Arte davvero ma queste informazioni che trovo a centinaia nel sito del Louvre non sono quadri ma sono le loro fotografie analogiche che sono vecchie e dovrebbero essere sostituite da quelle digitali a buona definizione e questo sarebbe il compito primo dei responsabili del Louvre e di tutti i musei che i dirigenti sono invece poveri vecchi imbecilli………………… ma il discorso si fa lungo e poi coinvolge anche i fotoamatori i Grandi Idioti della storia della Istantanea che dovrebbero proprio scrivere e fare quello che faccio io ma lasciamo perdere però è colpa loro se non esiste in Italia nemmeno il pupazzo di una cultura dell’arte fotografica….. Ando»

Maddalen_xBLOG

 

 

Autore: patrizia piccini Postato il : 13-10-2017