~ Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi ~

Dimensione Fantasia


Io scrivo di entrare e uscire dall’occhio con una macchina fotografica e cose simili e forse credete che si tratti di metafore o parabole ma non è vero, il mio è un discorso reale, concreto, io parlo di fatti veri e possibili che avvengono nella quarta dimensione che io definisco mentale, meglio ancora cerebrale. Ma cos’è la quanta dimensione? Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 13-12-2011

Macchinosa ed oculare

Forza Amici che state diventando gli unici al mondo che fanno finalmente un discorso serio e concreto sulla fotografia e non scherzo. Guardate il disegno, è del ‘500, cinque secoli fa, non so o non ricordo chi lo ha fatto ma era un genio che aveva capito come la Camera Oscura, allora di uso comune fra gli artisti, fuzionava come l’Occhio dandole nel disegno questa forma. Adesso attenti: l’invenzione della fotografia (calotipia 1839) fu quella Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 12-12-2011

Diventare immagine

Amici tenete duro vi giuro che ne vale la spesa. L’occhio non è come una macchina fotografica, è la macchina fotografica che imita l’occhio e che adesso con quelle digitali ha fatto un salto enorme di qualità. E poi mi ripeto: la cosa che si trova davanti all’occhio non è la cosa che si trova dentro l’occhio: la prima è una cosa un oggetto una scena eccetera, la seconda è la sua fotografia fatta dall’occhio, ed è quella che vede il cervello e ci ragiona. Attenti adesso che quello che viene è importante: quando con la Nikon fotografo e inquadro Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 11-12-2011

La Gioconda migliore

Amici, osservate on attenzione la fotografia allegata (insisto? pensate, meditate con attenzione sulla fotografia che si è formata in fondo al vostro occhio e che poi un cavo-nervo ha inviato al vostro cervello per ragionarci), in basso a sinisra si vede il grande salone del Louvre dove Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 10-12-2011

Genesi 6, 5 -12

Siamo come si dice sotto Natale, tempo di auguri, e di buone letture o riletture. Quanti di voi Amici carissimi conoscono questa? “(Genesi 6, 5 -12) Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male. E il Signore si pentì di aver fatto l’uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo. Il Signore disse: Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 09-12-2011

Macchina fotografica naturale

L’occhio umano (e degli organismi superiori) raccoglie la luce che gli proviene dall’ambiente, ne regola l’intensità attraverso un diaframma (l’iride), la focalizza attraverso un sistema regolabile di lenti per formarne un’immagine e trasforma questa immagine in una serie di segnali elettrici che attraverso il nervo ottico vengono inviati al cervello per l’elaborazione e l’interpretazione. Insomma è una macchina Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 07-12-2011

L’occhio magico


Come ho già detto sono sottoposto a un complicato intervento chirurgico per il trapianto di un occhio di vetro azzurro. L’attrezzo, mi assicurano, fa vedere le donne svestite!

Autore: ando gilardi
Postato il : 03-12-2011

;-) il fotografo scalzo

Autoritatto ……. non ci avete mai pensato che la gru ha imparato a stare su una gamba sola perchè ha bisogno dell’altra per fotografare’

Autore: ando gilardi
Postato il : 02-12-2011

I pidocchi del cinema


Adesso vi dico una cosa divertente la quale vi prova che tutti gli storici della fotografia sono dei poveracci perchè nessuno ha mai scritto la cosa che segue e che la ridimensiona. La pellicola cinematografica viene proiettata ad una velocità costante di 24 fotogrammi al secondo, e un metro lineare di pellicola contiene 52 fotogrammi: cioè in un secondo la cinepresa consuma quasi due rullini di pellicola una macchina fotografica 35 millimetri reflex e no. La pellicola di un Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 01-12-2011

Leica

Nella figura si vede una macchina fotografica per istantanee che ha non tanto meno di un secolo, ebbene: se le macchine fotografiche si fossero fermate così, oggi esisterebbe una vera e importante cultura fotografica, i fotografi non sarebberero più o meno paranoici così come sono, ma forse Leggi tutto »

Autore: ando gilardi
Postato il : 30-11-2011